L'arte è la mia arma - Wall Street International

Con la pubblicazione di questa mattina da parte di Wall Street International Magazine si conclude un primo importante ciclo di articoli che questa grande testata ha voluto dedicare al mio lavoro contro la violenza sulle donne, nelle edizioni internazionale, portoghese e, oggi, italiana.
Migliaia di letture, centinaia di condivisioni sui social, decine di persone coinvolte da diversi paesi: il fine di 'My Art is Female' e oggi della sua 'Skin Edition' è proprio questo: comunicare. 'L'arte è la mia arma', appunto. Il mio modo per puntare l'attenzione su un problema che non deve mai arrivare a essere ritenuto normalmente accettato come parte della cronaca quotidiana.
Grazie quindi a Wall Street International Magazine per questa grande platea. A Cláudia, mia curatrice portoghese che ha così ben sintetizzato il nostro lavoro in questo testo. Grazie a Silvia per l'enorme lavoro di ufficio stampa, a Eleanor per le sue traduzioni sempre eccellenti e a tutti coloro che, a partire dalle modelle della 'Skin Edition' (quelle che già hanno partecipato e le prossime a venire), stanno rendendo sempre più rilevante questo ambizioso progetto contro la violenza sulle donne.

Leggi l'articolo