Wall Street International on 'My Art is Female'

On the 16th of October 2013, my thirtieth birthday, six works of mine were simultaneously exhibited in six towns of three different countries thanks to the project 'UBIQUA'.
Today, after about three years and hundreds of official publications from that moment, my art is in the World thanks to one of my dearest project: 'My Art is Female', entirely dedicated to women.
After the publication on the Portuguese version, shared by hundreds of people, today the great magazine Wall Street International publishes the critique by my Portuguese curator Cláudia Almeida (magnificently translated and paraphrased by Eleanor Pieruccini) as first piece of the international art section and among the home page's spotlights.
'Art is My Weapon', a very suitable motto.


Il 16 ottobre 2013, giorno del mio trentesimo compleanno, con il progetto 'UBIQUA', sei mie opere sono state esposte contemporaneamente in altrettante città di tre diversi paesi.
Oggi, a poco meno di tre anni di distanza, dopo centinaia di pubblicazioni ufficiali da quel momento, la mia arte è nel mondo e lo è grazie a uno dei progetti a me più cari: 'My Art is Female', interamente dedicato alle donne.
Dopo la pubblicazione sull'edizione portoghese, condivisa da centinaia di persone, la grande testata Wall Street International pubblica oggi il saggio della mia curatrice Cláudia Almeida (tradotto e interpretato magnificamente da Eleanor Pieruccini) come primo articolo nella sezione internazionale d'arte e fra gli spotlight nell'home page generale.
'L'arte è la mia arma', mai titolo è stato tanto approrpiato.